Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

De Mistura continua a fare danni,è questa la sua missione?

15 Febbraio 2014 , Scritto da Alfredo

Staffan De Mistura continua a fare danni,continua a raccontare versioni non veritiere è a questo punto il dubbio sorge spontaneo ma è stato preso per questo? Per disinformare?

Sentite cosa dice AD UNA GIORNALISTA INDIANA RILASCIATA LUNEDI SCORSO 10 FEBBRAIO 2014 IN RISPOSTA ALLA PRIMA DOMANDA... AFFERMA "STAVANO COMPIENDO IL LORO DOVERE IN ACQUE INTERNAZIONALI QUANDO POI SI SONO IMBATTUTI IN UN INCIDENTE MOLTO TRISTE""........

Mentre nel 2012 al quotidiano Hindu disse questo

“L'Italia avvierà un'iniziativa internazionale per far sì che le grandi navi non navighino più in prossimità delle acque territoriali indiane in modo che incidenti come quello recente in cui soldati italiani hanno ucciso pescatori indiani al largo delle coste del Kerala non abbiano a ripetersi.
(…. omissis …...)
L'Italia studierà l'istituzione di uno speciale programma di addestramento per i propri militari impegnati sulle navi in modo che possano meglio fare fronte a situazioni simili. (…... omissis …...) . La morte dei pescatori è stato un 'incidente non voluto' e 'la morte dei pescatori è stata accidentale'. 'I nostri soldati non hanno mai voluto che ciò accadesse, ma sfortunatamente è successo. Tuttavia, pur riconoscendo il fatto, il processo dovrebbe essere accelerato e portato a conclusione. Ora sta prendendo troppo tempo.'.
(….. omissis …...)
L'indennizzo pagato alle famiglie dei pescatori è stato un gesto umanitario senza collegamenti al processo penale. Si può capire che alcuni abbiano avuto l'impressione che le famiglie siano state cercate per essere comprate. Ma questo non corrisponde al vero. Si è diffusa anche l'impressione che gli italiani si siano comportati come cow-boys che amano sparare senza curarsi dei pescatori. Anche questo non è assolutamente vero”.

Chi e cosa si vuole coprire ? Certo che la vicenda marò è la madre di tutte le porcate.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post